Richiesta pubblicazioni di matrimonio

E’ la richiesta che i nubendi devono fare all’Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui almeno uno di essi e’ residente, prima della celebrazione del matrimonio, indipendentemente se il matrimonio sara’ celebrato con rito civile, concordatario (rito cattolico) o con altri culti ammessi dallo Stato Italiano.
La pubblicazione di matrimonio e’ prevista per legge e serve a rendere pubblica la volontà dei futuri sposi a volersi unire in matrimonio.

I nubendi devono presentarsi all’Ufficio di Stato Civile per fissare la data delle pubblicazioni stesse. La documentazione occorrente viene acquisita d´ufficio.

E´ opportuno presentarsi con congruo anticipo rispetto alla data fissata per il matrimonio tenendo però presente che il Certificato di eseguita pubblicazione e´ valido per 180 giorni dalla data del rilascio, periodo di tempo entro il quale il matrimonio deve essere celebrato, in caso contrario la pubblicazione si considera come non avvenuta.

L´Atto di Pubblicazione è inserito nell’Albo on line per almeno otto giorni consecutivi. L´Ufficiale di Stato Civile, il quarto giorno successivo a quello dell´ultimo giorno di pubblicazione, rilascerà agli sposi che devono contrarre matrimonio con rito religioso il “Certificato di eseguita pubblicazione” da consegnare al Parroco o al Ministro di culto che celebrerà´ il matrimonio.

COSTI

Marca da bollo da 16,00 euro, se entrambi i nubendi sono residenti nel Comune; 2 marche da bollo da 16,00 euro, nel caso in cui uno dei due risieda in altro Comune.