Esenzione saldo Imu 2020, obbligo dichiarativo

Visto l’art. 9 del Decreto Legge “Ristori” n. 137 del 28/10/2020 che ha stabilito che non è dovuto il saldo IMU 2020 per gli immobili e relative pertinenze in cui si esercitano una serie di attività che a seguito della pandemia da Covid-19 hanno subito un danno economico (vedi elenco attività pubblicato nella sezione UFFICI – TRIBUTI – NUOVA IMU 2020), si fa presente che per poter esercitare il diritto di esenzione è obbligatorio presentare la dichiarazione IMU su modello ministeriale entro il 30 giugno 2021, specificando i dati catastali dell’immobile o degli immobili di proprietà dove viene esercitata l’attività lavorativa e il tipo di attività svolta (da indicare nelle note).

Si ricorda che alcune attività erano già state esentate dal pagamento dell’acconto IMU 2020, in base all’art. 177 del Decreto Legge n. 34 del 19/05/2020 e che anche per esse vale il suddetto obbligo dichiarativo.

L’ufficio tributi resta a disposizione per eventuali chiarimenti.