Dpcm del 13 ottobre, le nuove disposizioni

Firmato il decreto con le nuove misure anticovid valide su tutto il territorio nazionale per i prossimi trenta giorni.

I punti principali

È stato istituito il divieto a svolgere feste private al chiuso o all’aperto  e “forte raccomandazione” a evitare di ricevere in casa, per cene o altre occasioni, più di sei familiari o amici non conviventi.

Vietate le gite scolastiche e gli sport amatoriali di contatto come il calcetto.  Resta invece consentita l’attività delle società sportive in grado di prevedere un protocollo di sicurezza.

Mascherine obbligatorie ovunque non si sia soli con le eccezioni già in vigore, e consigliate anche in casa se si ricevono persone non conviventi. Esclusi dall’obbligo i bambini sotto i 6 anni, chi fa attività sportiva e chi ha patologie e disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.

Ristoranti e bar dovranno chiudere alle 24 ma dalle 21 sarà vietato consumare in piedi: da quell’ora  è invece consentito servire ai tavoli sia al chiuso sia anche all’aperto. Restano chiuse sale da ballo e discoteche.
Le cerimonie come i matrimoni dovranno osservare un limite massimo di 30 invitati. Le celebrazioni religiose continueranno nel rispetto delle regole in vigore, quindi con posti distanziati, mascherine e sanificazione.

Parchi e aree gioco restano aperte con tutte le misure di prevenzione già adottate e in essere.

A Fagnano sono chiusi dal 13 ottobre i campetti di calcetto e basket al parco Avis Aido e alle scuole Orrù.

In allegato il decreto completo