Coronavirus. Dpcm e nuova Ordinanza regionale con le misure in vigore dal 14 aprile fino al 3 maggio

Aggiornamento 11 aprile 2020

Il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha firmato la nuova ordinanza n. 528 dell’11 aprile 2020 che prevede misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19 (in allegato).

Le misure previste dall’Ordinanza regionale n. 528 dell’11 aprile 2020 sono valide dal 14 aprile fino al 3 maggio 2020. Il mancato rispetto delle misure di cui alla presente Ordinanza è sanzionato, secondo quanto previsto dall’art. 4 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19.

Resta salvo, per gli aspetti non diversamente disciplinati dall’Ordinanza, quanto previsto dalle misure adottate con il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) del 10 aprile 2020, allegato , con le misure in vigore dal 14 aprile fino al 3 maggio 2020.

Per approfondimenti sui provvedimenti del Governo si rimanda al sito internet dedicato http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

I precedenti provvedimenti si possono consultare a questa pagina

NUOVO DECRETO DEL GOVERNO E NUOVA ORDINANZA REGIONALE (allegati)

Le vigenti restrizioni sono prorogate fino al 3 maggio 2020

COSA CAMBIA IN LOMBARDIA RISPETTO ALLE ATTUALI RESTRIZIONI:

Consentito il commercio di articoli di cartoleria, libri, fiori e piante SOLO nei supermercati (no apertura librerie)

Consentite le attività (intense come le aziende) che si occupano della cura e manutenzione del verde

Aperti negozi per vendita di articoli per bambini e neonati

RESTANO CONFERMATE LE SEGUENTI DISPOSIZIONI GIÀ IN VIGORE:

quando si esce di casa obbligo di utilizzo di mascherina o indumento idoneo a coprire bocca e naso

Studi professionali restano chiusi

È consentita l’attività motoria individuale e l’uscita con l’animale da compagnia entro 200 metri della propria abitazione

Sempre possibili vendite con consegna a domicilio adottando alcune misure di sicurezza

Al sabato e domenica vietata vendita di computer, prodotti elettronici, articoli per illuminazione, ferramenta, ottica, elettrodomestici

I negozi devono mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e idonee soluzioni idroalcoliche per le mani.